A.A. 2017/2018
In questa pagina voglio presentare i lavori di fine anno accademico 2017/18 dei miei studenti, nell'ambito
del
corso di Art Direction all'Accademia di Belle Arti Europea dei Media.

I progetti sono stati realizzati dagli studenti suddivisi in tre gruppi: ciascun gruppo ha scelto e sviluppato
la comunicazione visiva attorno ad un tema di valenza sociale, come da mio brief.

Potete visualizzare i tre video e i visual prodotti dai gruppi sotto la mia supervisione.
Buona visione!
INQUINAMENTO

«L’inquinamento è l’alterazione dell’ambiente naturale o antropico
Produce disagi temporanei, patologie o danni permanenti per la vita
Causa disequilibrio ai cicli naturali esistenti.

Il nostro progetto si propone di mostrare il problema ambientale attraverso un linguaggio attuale e simbolico.
Attuale perché fa uso, per esempio nel video, di emoji che simulano le reazioni in tempo reale delle persone
che vedono simbolicamente la terra colpita da 3 tipi di inquinamento ambientale, ovvero smog, rifiuti, incendi.
Per trasmettere maggior tensione, le immagini si alternano con degli effetti glitch e delle grafiche
che trasmettono brevi dati sul tipo di disastro visionato.»

Sara Agostinetto - graphic designer
Dario Schepis - videomaker
Elisa Vanagò - photographer
HIKIKOMORI

«Hikikomori: letteralmente “stare in disparte, isolarsi”, dalle parole hiku “tirare” e komoru “ritirarsi”.
È un termine giapponese usato per riferirsi a coloro che hanno scelto di ritirarsi dalla vita sociale,
spesso cercando livelli estremi di isolamento e confinamento.

In Giappone ci sono oltre 500.000 casi accertati, ma secondo le associazioni che se ne occupano
il numero potrebbe arrivare addirittura a
un milione.

In Italia l’attenzione nei confronti del fenomeno sta aumentando.
Questo evento, riguarda tutti i paesi economicamente sviluppati del mondo.
Secondo alcune stime nel nostro paese ci sarebbero almeno
100.000 casi.»

Marco Crepaldi - videomaker & photographer
Chiara Moro - graphic designer
Giulia Salvemini - graphic designer
MULTIETNICITÀ

«Abbiamo scelto il tema sociale della multietnicità perché è un tema di grande attualità; infatti, si sente parlare quotidianamente sui vari media di società multietnica, d’integrazione e di differenze culturali. Ma nella società di oggi spesso e volentieri, la multietnicità non viene vista come una possibilità per aprire la mente, per imparare e per conoscere, ma ci si ferma al più facile pregiudizio e alla paura di ciò che non ci è simile.

I conflitti religiosi, se così si possono definire, di oggi e del passato; il tentativo di integrazione di coloro che fuggono dal poprio paese; la non accettazione dell’esistenza di culture diverse nei paesi più sviluppati; e in parte la manipolazione delle notizie trasemsse sui media, rendono il concetto di multietnicità difficile da assimilare.»

Eugenia Noè - photographer
Federico Pavesi - videomaker
Federica Valentini - graphic designer
Back to Top